Prodotti carbolight: il claim di geniunità disatteso dagli ingredienti in etichetta


Una signora mi scrive per sapere cosa penso di questi prodotti e cosi li scopro per la prima volta dal sito http://www.mariettacostruzionimetalliche.com. La prima cosa che mi colpisce è l’indirizzo, mi chiedo cosa c’entrino le costruzioni metalliche con un sito che si occupa di alimenti per la salute. Non mi soffermo sulle formalità e vado avanti.

La pagina iniziale è piena di buone premesse, contiene frasi di celebri scrittori “Mangiare è una necessità. Mangiare intelligentemente è un’arte (François de La Rochefoucauld), ma anche claim, del tipo “ Star meglio, avere un corpo più tonico e modellato, perdere il peso in eccesso o migliorare nel proprio sport… la risposta è sempre stata molto semplice: CARBOLIGHT AMATI MANGIANDO . e si va avanti con a considerazioni:

Allora letto questo,  entro nel sito e immagino di trovare tutti ingredienti di qualità e sopratutto la famosa fogliolina verde o il marchio OGM free, e invece?  Sul fatto che siano biologici o OGM free nella scheda prodotto disponibile on line,  in realtà non trovo indicazione, mentre trovo prodotti da forno con glutine aggiunto, e nel caso del pane e delle fette biscottate,  è il primo ingrediente, quindi il più abbondante, e sappiamo che il glutine è infiammatorio e non esercita un gran effetto sul  microbiota intestinale, che è la sede principale dello stato di salute ma anche della tendenza ad ingrassare, se i batteri che lo colonizzano, sono quelli dannosi. E come si selezionano le specie dannose? con alimenti scorretti, con ingredienti di pessima qualità, contaminanti, basso apporto di fibre vegetali ( verdura, legumi, cereali integrali) e alimenti infiammatori come il glutine… E andiamo avanti, grassi di palma – che molte industrie accusate nel sito di pessima qualità hanno già tolto-crusca di frumento o soia, che sono entrambi irritanti per l’intestino, sucralosio, uno zucchero artificiale, di cui ho già parlato, sul cui utilizzo ci sono forti dubbi. In uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Journal of Toxicology and Environmental Health,  si evidenzia che uno dei principi attivi contenuti nel il sucralosio (o E955),   può limitare gli effetti dei farmaci, alterare la flora batterica intestinale benefica e alterare la secrezione ormonale. Alle concentrazioni tipicamente utilizzate in alimenti e bevande, il sucralosio elimina i batteri benefici nel tratto gastrointestinale, con un minore effetto sui batteri patogeni. Poichè è noto che  la modifica nell’equilibrio dei batteri gastrointestinali è stata associata a un aumento di peso e obesità, questo dolcificante non sembra essere utile, anzi il contrario, per la perdita di peso come evidenziato dal claim .  A livelli elevati, poi, il sucralosio può causare anche danni al DNA. E, sempre secondo lo studio, questi effetti biologici si verificano con l’assunzione del sucralosio ai livelli attualmente approvati dalle agenzie di regolamentazione per l’uso nella catena alimentare. Qualche studio suggerisce che nella cottura il sucralosio formi un composto tossico, il cloropropanolo. E un altro studio ancora sottolinea come questi dolcificanti artificiali possano in realtà agire negativamente sulla risposta insulinica e tolleranza al glucosio, inducendo in realtà obesità, sindrome metabolica e diabete, alterando molto il gusto del dolce, potenziandolo a causa del maggior potere dolcificante rispetto allo zucchero di canna. Non va certo meglio se utilizziamo lo sciroppo di glucosio-fruttosio che troviamo nei cracker lowcarb come nella maggior parte dei prodotti industriali purtroppo ( ma non erano tutti ingredienti di qualità e a basso indice glicemico?) E sull’effetto dello sciroppo di glucosio-fruttosio ho già scritto diverso tempo fa ( https://www.renataalleva.it/enervit-protein-a-dispetto-del-nome-il-primo-ingrediente-e-lo-sciroppo-di-fruttosio)  I cracker sono l’immagine del peggior prodotto che potremmo trovare visto che tra gli ingredienti troviamo, glutine, sciroppo di glucosio-fruttosio disidratato, olio vegetale e grasso  di palma in polvere, glucosio, crusca.

Un occhio ai valori nutrizionali:  nonostante il claim del basso indice glicemico, nei valori nutrizionali sono sempre riportati i valori dei carboidrati totali e non la suddivisione in oligosaccaridi ( ossia zuccheri semplici, obbligatorio per la legge sulle etichettature). Questa è una indicazione importante perchè un prodotto deve avere pochi zuccheri semplici per essere considerato a basso IG, indicazione che è mancante, come manca il peso del singola porzione ( i valori vengono dati per 100 g di alimento.

Cosa serve per perdere peso? Un corretto stile di vita movimento una corretta alimentazione, non solo negli apporti calorici, ma sopratutto nella qualità alimentare. L’intestino è importantissimo e va nutrito con ingredienti di qualità, non di sintesi, per lo più di derivazione vegetale, possibilmente  di agricoltura biologica, perchè i pesticidi che introduciamo attraverso il cibo,  vengono metabolizzati in parte dall’intestino, dove possono creare disbiosi. Per proteggere dalla disbiosi,  è dimostrato che una alimentazione basata su  cereali integrali, verdure  e legumi, è fondamentale  per la produzione di acido butirrico, un acido grasso antiinfiammatorio, che non solo serve ad alimentare i batteri buoni e ridurre il rischio di una disbiosi, ma anche a modulare la risposta immunitaria generale, svolgendo un ruolo importante sulla salute. Inoltre scegliendo cereali integrali e antichi in chicco o macinati a pietra, abbiamo il vantaggio di avere un basso indice glicemico vero, e anche qualche antiossidante in più (polifenoli dei grani antichi, Dinelli et al. J Chromatogr A. 2011 Oct 21;1218(42):7670-81). 

 

Regulatory Toxicology and Pharmacology 63 (2012) 505–508

Trends Endocrinol Metab. 2013 Sep;24(9):431-41.
J Toxicol Environ Health B Crit Rev. 2013 Sep; 16(7): 399–451.
Precedenti ORA SI Bevanda alle noci: una novità che però ha zucchero e aromi tra gli ingredienti
Nuovi Spaghetti Senator Cappelli ai pomodorini, cipollotti e olive taggiasche in pesto di rucola e pinoli

20 Commenti

  1. Franz
    27/05/2017
    Rispondi

    Per non parlare poi dei prezzi di questi prodotti, hanno trovato il modo di vendere la pasta a 40€/Kg, i crackers pure. Poi hanno pure il coraggio di venirti a raccontare che mangiando i loro alimenti risparmi soldi rispetto all’alimentazione tradizionale.

  2. Alfonso
    10/07/2017
    Rispondi

    La vera filosofia alimentare penso ci sia quasi completamente sconosciuta, il cosiddetto benessere ci ha fatto perdere il senso d’orientamento. >Il corretto mangiare non è dieta mediterraneo o altre, sta di fatto che comunque qui si parla di prodotti creati per il profitto a tutti i costi, e gente affamata di denaro che li vuole vendere, ho avuto occasione di sentire alcuni venditori, già magri di natura elencarmi i benefici avuti, ho visto persone in sovrappeso talmente convinte da non accorgersi del loro peggioramento.

    • 19/07/2017
      Rispondi

      Diciamo che più che di corretto mangiare, se parliamo di prevenzione e benessere è giusto dire “corretto stile di vita”, in cui si include attività fisica, fumo, stress, e alimentazione, che certamente ha un ruolo importante. Il prodotto miracoloso non esiste, ma esiste conoscenza consapevolezza e buonsenso. Chi si affida alle pozioni magiche è ben lungi dal raggiungiemnto del benessere, secondo me.

  3. Michael
    09/08/2017
    Rispondi

    Lei non sà neanche non quello che sta parlando..
    Quindi lei mi vuole dire che le ricerche condotte dal Politecnico di Milano
    Università di Federico II di Napoli
    Università della Calabria
    Università Magna Grecia di Catanzaro
    Dicono il falso…
    Se lo dice lei.
    Si informi meglio prima di scrivere senza prima verificare. Grazie e buon Lavoro

  4. gabriella
    13/10/2017
    Rispondi

    buonasera, vorrei dare la mia testimonianza. ho avuto modo di conoscere i prodotti carbolight. premetto che io sono intollerante ai legumi e fortemente intollerante alla soia, in passato ho sofferto di ipertiroidismo, ho contratto una forma di tiroidite abbastanza grave tanto da rendere la mia tiroide fibromatosa. un giorno, durante un normale controllo viene scoperto un nodulo molto vascolarizzato e quindi il chirurgo decide che è meglio asportare nodulo e parte della tiroide e sono diventata ipotiroidea con tutti i problemi del caso. ho fatto presente a chi mi ha proposto carbolight questi problemi e mi è stato assicurato che, al contrario di quel che mi è stato detto dagli specialisti, la soia non mi avrebbe dato nessun problema…… tutte balle dopo un mese circa di soli questi prodotti ho cominciato ad avere seri problemi. da subito è peggiorata l aritmia e l extrasistolia, avevo come prima pancia gonfia e dissenteria (dovuta sicuramente all intolleranza) ha cominciato a colarmi il naso di continuo, a lacrimarmi gli occhi, a volte mi succedeva di avere la sensazione che gli occhi mi dovessero uscire dalle orbite, un irritabilità che mi faceva venire degli scatti d ira senza senso e, dulcis in fondo….. la cosa peggiore…. mi sembrava di avere una corda che mi si stringeva nel collo e facevo molta fatica a respirare. ero al mare e cominciavo a preoccuparmi e quindi ho chiamato una mia amica che lavora come infermiera in endocrinologia, mi ha passato una dottoressa e dopo avergli detto che avevo cambiato parte dell alimentazione e facevo uso di questi prodotti mi ha consigliato di smettere subito di mangiarli e se dopo qualche giorno la situazione non fosse migliorata di rivolgermi immediatamente al più vicino ospedale per eventuali esami urgenti. bè dopo una settimana ho cominciato a stare leggermente meglio e solo ora comincio a non avere più quei sintomi davvero fastidiosi provocati dalla tiroide. come mai mi sono venuti? per un eccesso di soia, già perchè la soia è fortemente sconsigliata a chi ha o ha avuto problemi di iper/ipo tiroidismo e per chi ha la tiroide di hashimoto ed è vietata a chi ha avuto un tumore al seno… per business queste persone si sono ben guardate dal dirmi che avrei potuto avere dei problemi e quindi mi chiedo: a lungo andare questi prodotti che effetto potranno avere sulle persone? quando andrò a fare i controlli porterò a vedere all endocrinologo
    la composizione di questi prodotti. almeno avrò il parere di una persona competente che non ha niente da guadagnarci… buona serata gabriella…

    • 23/11/2017
      Rispondi

      Grazie per la testimonianza. Difficile dire che possano essere stati i prodotti, ma certamente io posso dirle che se si hanno problemi la prima cosa da fare è affidarsi ad un nutrizionista serio che generalemente non basa l’alimentazione su prodotti confezionati da acquistare on line

    • Vanda
      19/03/2018
      Rispondi

      Buonasera Gabriella leggevo la tua recensione in merito ai prodotti di Lightflow,e devo dirti che sono un po’ titubante sulla loro validità in quanto sono quasi due mesi che li utilizzo,non nego che sono scesa di peso e di cm ma è qualche giorno a questa parte che ho un dolore/fastidio al fianco sinistro,pancia gonfia quindi tu mi consiglieresti di parlarne col medico ?

  5. Franz
    17/10/2017
    Rispondi

    Vedo che gli “adepti” adesso si danno appuntamento anche su questo blog. Come su https://www.dionidream.com/zucchero-e-cibi-ad-alto-indice-glicemico/ . Vorrei sapere e avere i link di questi studi del Politecnico di Milano (Università che forma e laurea ingegneri se non erro) sulla nutrizione e sugli alimenti Carbolight. Poi li proporrò a nutrizionisti seri e referenziati, vedremo un po’. I prezzi dei prodotti restano comunque ed in ogni caso proibitivi.

  6. Elio
    11/11/2017
    Rispondi

    Io… vorrei solo una informazione: quanto costano? HO appena iniziato ma… non ho ancora capito! Certo… vedendo il kit d’inizio mi fa un pò paura e… i 40€ al kg per la pasta credo sia vero!! Se i prezzi sono questi… si può dire una parolaccia? lasciamo perdere va… Comunque, se qualcuno ha un listino prezzi può inviarlo a elio.baldini@tiscali.it. Grazie!

    • 23/11/2017
      Rispondi

      IO non so quanto costano, so solo che non li comprerei e affronterei la mia alimentazione non con alimenti prodotti industrialmente che non serve , ma cercando di gestire da solo preparando con materie prime e di qualità i miei pasti. gli spuntini spesso sono assai facili basta mangiare frutta secca e un frutto ad esempio

  7. Paola Greselin
    16/11/2017
    Rispondi

    Buongiorno, dove si possono leggere gli ingredienti di questi prodotti?

  8. Fausto82
    11/01/2018
    Rispondi

    vi posso riferire che una confezione da 800 g costa 27 €.
    Sono andato ad una loro presentazione, dicono che bastano 50 g per saziarti e la loro “pasta” aiuta ad utlizzare il grasso e zuccheri già presenti nell’ organismo; bauletto a 18 €, 4 piadine a 30€. Ho seri dubbi di continuare con il mio stipendio.

  9. Matteo Bracci
    01/05/2018
    Rispondi

    Buona sera piacere Matteo io sto mangiando questi prodotti,tutti da pasta pane dolci caffè e via dicendo,bhe mi trovo da dio un mese e ho già perso 10kg nessun problema riscontrato. Si vero anno un costo ma pensate bene ciò che la grande distribuzione vi vende per 50centesimi….viva carbo light.

    • 03/05/2018
      Rispondi

      Buonasera Matteo, premetto che sebbene la DIMAGRIRE sia visto sempre come una cosa salutare, in realtà lo è solo se si fa seguendo una dieta salutare. le pubblico sotto solo una lista di ingredienti dei suoi tanto amati prodotti, tanto per farle sapere che il sucralosio ad esempio è un sospetto cancerogeno . L’Istituto Ramazzini avrebbe trovato un legame tra consumo regolare e leucemia, e resta un dolcificante molto discusso. In generale i mono e digliceridi degli acidi grassi alla lunga alzano i trigliceridi plasmatici e certamente sono indice di pessima qualità. Nei prodotti salati, troverà sempre glutine aggiunto come additivo e sappia che tutto questo glutine nei prodotti – e la presenza ne attesta bassa qualità delle farine impiegate-alla lunga potrebbe predisporla ad avere gluten sensitivity se non a sviluppare una celiachia
      Più che a dimagrire, che forse sarà perchè l’amido resistente la fa assorbire meno, pensi ad alimentarsi meglio, mangiando tutti questi ingredienti di bassa qualità e in qualche caso anche nocivo non è detto che alla lunga non abbia ripercussioni sulla salute. I 2/3 dei tumori si previene a tavola ma mangiando cibi freschi e non pessimi e industriali con questi ingredienti più che discutibili. Spero di esserle davvero stata di aiuto

      INGREDIENTI Di UN DOLCE carbolight: Amido resistente di frumento (16%), olio di semi di girasole, panna (latte), uova, yogurt, burro, proteine del latte, edulcoranti (eritritolo, sucralosio), cacao (3,6%), farina di frumento, umidificanti: glicerolo -sorbitolo, fibre (inulina), agente lievitante (pirofosfato disodico, sodio bicarbonato, amido di frumento), sale, emulsionante: mono e digliceridi degli acidi grassi, conservanti: sorbato di potassio, aromi.

      INGREDIENTI del cracker carbolight: amido resistente di frumento (16%) – acqua – glutine – olio di semi di girasole – fibre (inulina) (3,6%) – olio extravergine d’oliva (3,4%) – agenti lievitanti: lievito di birra – sale – proteine del latte – emulsionante: mono e digliceridi degli acidi grassi – correttore di acidità: acido lattico – conservante: propionato di calcio.

      INGREDIENTI di bruschette al rosmarino: amido resistente di frumento (14,7%) – glutine – olio extravergine d’oliva – fibra di frumento – agenti lievitanti: lievito di birra – fibre (inulina) – emulsionante: mono e digliceridi degli acidi grassi – rosmarino (0,7%).

  10. Giulia
    11/05/2018
    Rispondi

    Anche io seguo questa Alimentazione da un po’ o meglio ho smesso e ripreso perche effettiva ha funzionato!non conto di farla per un tempo prolungatissimo e premetto che gli unici alimenti che acquisto sono pasta e pane i dolci no perché sono intollerante Alle uova e i cracker non mi piacciono!poi acquisto ganoderma e ho appena ordinato gli omega 3…riguardo gli ultimi due prodotti scritti(ganoderma e omega3)prendo due compresse di entrambi ma in momenti della giornata separate volevo sapere cosa ne pensa e soprattutto se è corretto assumerle entrambe?per quanto riguarda i prodotti deduco che per lei non siano validi e salutari eppure mi hanno garantito che sono seguiti da medici!in sintesi dice che è meglio non assumere questi prodotti?

    • 20/06/2018
      Rispondi

      Giulia ovvio che non li ritengo validi, come non ritengo valida una alimentazione mirata al dimagrimento, senza pensare a che effetto gli alimenti possono avere a lungo termine sul nostro intestino. la presenza di additivi, conservanti, residui di fitofarmaci agiscono sulla nostra flora batterica intestinale creando un alterato equilibrio tra flora batterica intestinale ” buona” e batteri patogeni. Ritengo non corretto pensare a dimagrire con qualunque mezzo, per la prova costume, mentre ritengo un progetto epr la salute avere un peso corporeo nella norma, ottenuto mangiando in modo equilibrato scegliendo materie prime di qualità , cucinando e conducendo uno stile di vita sano, ossia muovendosi molto.Questo secondo me ha senso, non i prodotti carbolight che dietro nopn hanno uno staff medico da quello che vedo da assicurare una formulazione bilanciata. Poi dimagrire è un concetto assai difficile da attuare: può dire di essere dimagrita non solo se scende il peso, perchè noi siamo fatti di massa magra, ( muscolo, grasso e acqua, e il peso può scendere per diminuzione di una di queste tre, e spesso una nutrizione maòl fatta ci procura perdita di massa magra, di acqua ma non diminuzione di grasso, questo vuol dire che non stiamo facendo una cosa salutare nonostante sulla bilancia il peso sia minore. Per una corretta valutazione del dimagrimento bisogna ricorrere alla bioimpedenziometria da un professionista ( nutrizionista) e non ne conosco in realtà che consiglino i prodotti carbolight

    • Giulia
      09/08/2018
      Rispondi

      Un po’ di tempo dopo averle scritto ho interrotto questo tipo di alimentazione…ora non so se è dovuto a questi prodotti ma ho fatto gli esami del sangue di routine che faccio ogni anno e magicamente sono diventata ipertiroidea(gli esami che ho fatto prima di iniziare questa Alimentazione erano perfetti) dice che potrebbe esser dipeso da questi prodotti??le sarei davvero grata Se mi desse delucidazioni per capire meglio!la ringrazio

  11. Daniela Spoladore
    25/05/2018
    Rispondi

    Buongiorno mi chiamo Daniela e devo dire che mi trovo molto bene con questi prodotti, in 2 mesi sono calata 5 Kg e tantissimi cm. soprattutto mi sento energica.
    Ho provato diete estenuanti, pesando tutto , patendo la fame, in questo modo mangio senza pesare niente.
    La pasta è buona e ne mangio poco perchè riempie molto.
    Il mattino 4 biscotti e non sento fame fino all’una.
    Per me è un prodotto eccezionale e i risultati si vedono.
    Non ho più ne colite, ne gonfiore e ho già perso una taglia.
    Se ho un’attacco di fame , mi faccio un panino loro con la crema al cioccolato e il mio cervello riceve dolcezza.
    Costa , ma bisogna considerare che prima fra dietologi e varie
    diete ne ho spesi molto di più e con la pasta mangio 1 mese.
    Ho fatto gli esami del sangue e sono perfetti.
    Colesterolo ottimo.

    • 20/06/2018
      Rispondi

      faccio fatica a credere che non abbia più colite visto che l’ingredientistica dei prodotti farebbe infiammare un qualsiasi intestino resistente. Il prodotto è pieno di edulcoranti artificiali, alcuni sospetti di essere cancerogeni (sucralosio studio dell’Istituto Ramazzini) . L’etichetta nutrzionale è ingannevole e studiata ad arte : sembra che abbia pochi zuccheri in realtà ne ha molti se somma i polioli che sono edulcoranti sintetici. insomma le per un 50% si mangia un prodotto chimico, se questo la rende felice, io non ho nulla da dire in più. la corretta nutrizione è altro

      INGREDIENTE: pasta di nocciole (26,8%) – edulcoranti: eritritolo, sucralosio – burro – proteine del latte – cacao (16,1%) – fibra di frumento – massa di cacao – emulsionanti: lecitina di soia – aromi.

      INFORMAZIONI NUTRIZIONALI VALORI MEDI Per 100 g
      Energia: Kj 1920
      kcal 465
      Grassi: g 42
      Di cui:
      -Acidi grassi saturi: g 11
      Carboidrati: g 21
      Di cui:
      -Zuccheri: g 2,7
      -Polioli: g 17
      Fibre: g 7,4
      Proteine: g 14
      Sale: g 0,05

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *